Tag

, , , ,

s.agnese beccafumi montepulcianoTomaso Montanari ha raccontato sulla Repubblica di Firenze di ieri la riscoperta di una Sant’Agnese di Beccafumi a Montepulciano, avvenuta grazie al felice cortocircuito tra il ritrovamento di un documento d’archivio e la presenza di una tela finora un po’ trascurata nel museo civico locale. Certo è vero – come diceva appunto già Raffaello – che il lavoro dello storico dell’arte è “confrontare l’opere con le scritture” – però per farlo queste scritture devono essere raggiungibili, non come sta accadendo a Torino, dove la biblioteca e l’archivio dei Musei civici subiranno a breve una scandalosa sforbiciata degli orari di apertura (da cinque giorni alla settimana a uno e mezzo); un taglio effettuato su becere valutazioni economiche e di “affluenza”, mascherato da ‘ottimizzazione’.
Le riscoperte storico-artistiche muovono denaro e turisti e consentono a politici e amministratori di rinsaldare i loro rapporti con la cittadinanza?
Benone, allora lasciateci lavorare in pace.

Immagine di Mauro Biani per "Il Manifesto"

Immagine di Mauro Biani per “Il Manifesto”

Annunci